Farsi storia #4. Francesco Totti

La Storia la puoi anche prendere a pallate. Per tutta la vita. E tenderà a riconoscerti, le basterà un colpo d’occhio e quei colori, quel numero così ambizioso e conclusivo, varranno molto più di qualunque firma. Le pallate, badate, sono tutt’altro che violenza bruta; spesso, per scrivere storie con una sfera innaffiata di erba e gesso, occorrono carezze e, ancor più spesso, le carezze bisogna averle stivate dalla punta al tacco passando per la suola dello scarpino. In quantità industriale. Anzi, Capitale. Anche solo pensare che qualcuno potesse violare il Pompiere Nordahl e lanciarsi a inseguire il mitologico Piola sembrava ancor più folle che separare Roma e il suo Re, peggio che levare cacio e pepe al maccherone. Ma quel Re che, per misteri anacronistici, finisce per chiamarsi come un Papa, seduti su due troni della stessa città, continua a prenderla a pallate, la Storia. E gli auguriamo qualunque record, senza limiti, se gli girasse di prendersi pure un secondo Mondiale, non saremo noi a metterci in mezzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...