Farsi storia #1. Lionel Messi

Per dire…

Quando fare gol è fare la storia. Per dirne una, 40 anni fa tale Müller Gerhard – detto Gerd – riuscì a far inchinare i portieri avversari, in un solo anno solare, per 85 volte. Der Bomber, lo chiamavano, e mica per nulla. Potevi parlare di Pelé, poi di Maradona, chi nomina Cruijff, chi invece sta con Platini, con Van Basten, Zidane o Ronaldo (quello Fenomeno, non quello ingellato). Ma il signor Gerd ha sempre potuto dire a tutti che, sì, bravi, eccezionali, ma lui era quello che la metteva dentro come nessuno. Dal giorno del Signore 9 dicembre 2012, questa storia la dobbiamo raccontare al passato. Perché Der Bomber è stato messo in fila dalla Pulga, la Pulce, al secolo Messi Lionel. Erano trascorsi tre giorni da quando, durante una gara dalla sorprendente inutilità, il 10 mezzo blau mezzo grana si era accasciato temendo – e tutto il mondo con lui – che il ginocchio avesse salutato a tempo indeterminato. Tre giorni. E zitto zitto lui torna, gioca, fa doppietta e saluta zio Gerd. 86 gol in un anno (ancora da terminare). La sua reazione? Più o meno spallucce: «Sì, divertente, basta che poi si vinca tutto noi». Di pulci cannibali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...